Risultati immagini per favole al telefono
Gianni Rodari, Favole al telefono, Einaudi Ragazzi.

Come sapete da un paio di giorni è cominciata la nostra sfida personale per raccogliere i fondi e donare a tutti i luoghi pediatrici dell’Ulss12 (e chissà dopo chi altro) il librometro, per scoprire il progetto e sostenerlo basta andare qui ma oggi vorrei raccontarvi come è nato il progetto e cosa c’è nel dettaglio.

Risultati immagini per dieci dita alle mani dieci dita ai piedini
Mem Fox e Helen Oxenbury, Dieci dita alle mani dieci dita ai piedini, Il Castoro

Tutto è cominciato quando mi sono fissata con l’idea che in qualche modo bisogna arrivare a portare i libri nell’immaginario dell’ordine del reale esistente di quei bambini che per motivi di qualsiasi genere non ce li hanno già. Soprattutto ci serviva qualcosa che arrivasse a tutti i bambini e alle loro famiglie, anche quelle di immigrati che anche solo per lingua sono tagliate fuori da molte belle attività di promozione alla lettura.

Risultati immagini per pimpa cosa fa
Altan, Pimpa cosa fa?, Panini

Dov’è che tutti i bambini devono necessariamente passare? Il pediatra! Intuizione geniale dei progetti come Nati per leggere, la comunicazione dell’importanza della lettura deve fisicamente passare dagli studi pediatrici. Tuttavia confrontandomi con vari pediatri di buona volontà è emerso che di brocure sono pieni e non vengono lette, che di materiali da consegnare ai neo genitori ce ne sono già tanti che uno in più andrebbe “perso” e quindi abbiamo cercato di pensare a qualcosa di visivamente accattivante, grande e immediatamente comprensibile.

Risultati immagini per piccolo bruco mai sazio
Eric Carle, Il piccolo bruco mai sazio, Mondadori.

Abbiamo immaginato che un bambino in attesa in una sala di pediatra o in un centro vaccinale per passare il tempo potrebbe essere attratto da un metro al muro come tanti,
eccolo che si avvicina e….
CIGNO APPICCICA! Resta appiccicato a guardare copertine di libri e a chiedere alla mamma di leggere le foglie che costituiscono l’albero, i cui le diverse lingue raccontano cosa si può fare con un bel libro!

Emanuela Bussolari, Tararì tararera, Carthusia.

Purtroppo per il librometro e per fortuna per i nostri piccoli, alcune fasi evolutive ed alcuni passaggi di competenze cognitive sono talmente ravvicinati soprattutto nei primissimi mesi e anni che non potevano trovare un loro adeguato spazio nel metro, abbiamo quindi scelto di dividere più semplicemente le tappe per anni a cominciare però dai 6 mesi.

Risultati immagini per mostro peloso
Pef, Il mostro peloso, Emme.

I libri che abbiamo selezionato, e ci piacerebbe poter utilizzare (siamo ancora in bozze), sono stati scelti tra quelli delle edizioni speciali Nati per leggere sino ai 4 anni e poi sono tutti responsabilità delle testacce fiorite, che ne pensate? Di seguito le tappe, la frase di accompagnamento che potete immaginare pronunciata dal bambino ma anche dal libro stesso, e il libro abbinato.

0-6 mesi “Leggimi, ti ascolto!” Mem Fox e Helen Oxembury, Dieci dita alle mani dieci dita ai piedini, Il castoro.

1 anno “Il mio primo libro” Alan, Pimpa cosa fa, Panini.

2 anni “Con i libri scopro e imparo”, Eric Carle, Piccolo bruco mai sazio, Mondadori.

3 anni “Leggimi e rileggimi”, Emanuela Bussolati, Tararì tararera, Carthusia.

4 anni “Con i libri vinco i mostri!”, Pef, Il mostro peloso, Emme edizioni

5 anni “Le fiabe mi fanno crescere”, Cappuccetto rosso, Fatatrac.

6 anni “Leggo da solo”, Nicoletta Costa, L’albero vanitoso, Emme edizioni

7 anni “Una storia al giorno”, Rodari, Le favole al telefono, Einaudi Ragazzi

8 anni “Leggo e….volo”, Sepulveda, Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, Guanda

9 anni “Ogni libro un nuovo mondo”, Roal Dahl, La fabbrica di cioccolato, Salani.

Cosa ve ne pare? La sintesi della grafica non lascia molti spazi ma vi pare che il messaggio arrivi forte e chiaro?

LEGGERE FA CRESCERE QUANTO IL LATTE DELLA MAMMA