Alcuni giorni della vita sono interessanti, altri meno, altri sono strani…comunque sia scorrono inesorabilmente e forse è proprio per questo che di alcuni di essi vale la pena prender nota.

Luigi lo ha fatto, per nostra fortuna e divertimento, e ci ha raccontato 6 giorni degni di nota della sua placida esistenza felina insieme agli amici Miki (il poni), Po (il pesce che incontrerà nel giorno più strano della sua vita, primo della narrazione), Titi (dolce eredità di un giorno stupido ma finito abbastanza bene) e Giorgina (la tortorella che ha rischiato la vita in un giorno di pioggia).

L’albo di Luigi. Alcuni giorni molto interessanti della mia vita di Catharina Valckx e Nicolas Hubesch è una delle chicche donateci la primavera scorsa da Babalibri.

Il libro è una specie di diario in prima persona scritto dal gatto spavaldo che vedete in copertina che tuttavia, con grande buonsenso ha selezionato solo alcune delle giornate della sua vita, e la cosa interessante è che non si tratta di giornate tutte felici, divertenti ecc. anzi! Luigi ci fornisce una sorta di campionario dell’esistente per ricordarci che anche i giorni di pioggia, e quelli senza luce, e quelli stupidi lasciano qualcosa da raccontare.
Le 6 storie di Luigi sono, semplicemente, inutilmente (nel senso buono del termine), belle da leggere. Infatti la mia storia preferita è la prima, il giorno strano in cui Luigi incontra Po il pesce che nuota nell’aria. La storia prende già una piega nonsense quando Luigi si accorge del pesciolino e, come se fosse la cosa più normale del mondo gli dice “Buongiorno, non dovresti essere in acqua, tu”, il pesce, allo stesso modo gli risponde: “Infatti, non capisco. E’ strano quello che mi sta succedendo…”.
Da qui in poi realtà e irrealtà si mescolano indefinitamente, il pesce vola in aria ma se beve latte sta male, il pony cammina all’indietro e infine Luigi e Miki riaccompagnano il pesciolino sott’acqua là dove anche loro però possono respirare perfettamente e nuotare come pesci fino a quando…il sole si spegne come se qualcuno avesse tolto la luce, all’improvviso. Il buio sembra riportare la normalità: Miki riprende a camminare per il verso giusto, Po è tornato in acqua e Luigi si concede considerazioni intelligenti anche se è stanco e bagnato.
Non vi racconto tutte le storie per non togliervi il gusto, la seconda è davvero divertente e l’uccellino Titi saprà tirerà su in un giorno giù!
 
Luigi è un albo perfetto per ogni momento di relax, di tristezza, di arrabbiatura, restituisce il sorriso e la fiducia nel tempo che passa.
L’autrice Catharina Valckx ha altri libri nel catalogo Babalibri, tutti molto spassosi come Nico pennacchio, Toto, il cappotto, Il bisonte, La festa di Billy e Zampe in alto!
 
Questa volta però le illustrazioni non sono sue ma di Nicolas Hubesch il cui stile forse più fumettistico si intona perfettamente al tono della narrazione diaristica di Luigi.
E voi? Avete una giornata interessante oggi?