Un nido di libri. “Irma la tigre”

“Irma la tigre”

Età: dai 4 anni

Pagine: 32

Anno: 2009

Editore: Fatatrac

Autore: Beck Ward

Illustratore: Valentina Mai

 

Letture leggere, letture divertenti, letture impegnative, letture ad alta voce, letture animate… sembrerà forse strano ma all’Asilo Nido si legge molto e un po’ di tutto.

 

“Bimbi cosa leggiamo oggi?” chiedo io…

“Irma… Irma la tigre, la tigre feroce” rispondono loro…

“Volete Irma?!?” chiedo conferma…

“Sììììììììììì….” Rispondono in coro all’unisono!

“D’accordo…”

Allora prendo il libro e li rassicuro…  “Ora ve lo leggerò, ma prima, ditemi perché vi piace…”

Ed ecco le prime tre risposte al volo che meritano di esser riportate…

“Perché c’è la trighe!” (“perché c’è la tigre”)

“Perché c’è il cuoco!” (“perché c’è il fuoco”)

“Perché la tigre dorme assieme al domatore ed è buona come un gattino”

 

Un bel gruppetto di bambini, più di quindici tra i due e i tre anni, atmosfera e condizioni ideali: tranquillità, silenzio, occhi fissi sull’albo, orecchie tese all’ascolto, anche il cielo fuori è sereno, non fa né troppo caldo né troppo freddo. Non capita spesso, ma quando succede questa concomitanza di fattori positivi si legge che è un vero piacere!

 

L’albo pur non essendo di grandi dimensioni cattura l’attenzione dei bambini.

Funzionano i testi brevi e d’effetto.

La ripetitività della frase protagonista “Irma la tigre, la tigre feroce…” li rassicura. I bambini amano ripetere anche loro questa frase a voce alta. Conoscono molto bene questo libro, quasi a memoria oserei dire; ci sono affezionati, si pregustano i vari momenti, si lisciano simbolicamente i baffi come il domatore nella scena iniziale, trattengono il respiro, amano la suspense (in realtà solo perché sanno già quello che accade poi), applaudono assieme al pubblico e aspettano fino alla fine per scoprire il piccolo grande segreto, quello che nessuno deve sapere… “sssssshhhhh…”

 

Due riflessioni spontanee…

La prima. Chissà cosa colgono, captano o comprendono di questo libro bambini così piccoli. Penso non abbia molta importanza che conoscano il significato di “segreto” o “mantenere un segreto”; per loro è qualcosa che in un certo senso assomiglia un po’ al silenzio.

La seconda riguarda lo specifico segreto del caso. Per bambini così piccoli tutto è possibile, anche che una tigre dorma comodamente ai piedi del letto del domatore… Poi, crescendo, capiscono che è una cosa piuttosto bizzarra che un felino feroce come la tigre dorma accoccolato ai piedi del letto del domatore. Forse è per questo che l’età indicativa suggerita per la lettura di questo libro è di 4 anni?

Io credo che per la semplicità dei testi e la bellezza delle illustrazioni possa esser proposto anche prima, anzi che ne valga davvero la pena. Voi che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.