La differenza tra infinito e non numerabile sembra sottile, almeno a me lo è sempre sembrato, e invece in quella soglia tra infinito e non numerabile c’è la finitudine del nostro Cosmo, la finitudine del nostro Pianeta.

Quanti esseri viventi ci sono al mondo? Non numerabili

Quante specie viventi ci sono? 

Finora l’uomo ha scoperto e contato quasi 2 milioni di esseri viventi. Ed è solo l’inizio. Potrebbero essercene altri milioni.

Di alcune di queste specie però possiamo arrivare a contare le singole unità, di alcune specie abbiamo dovuto sopportare o accettare che da tanti diventassero pochi e poi, a volte, uno, a volte zero. Dove zero è l’estinzione.

Nicola Davies e Emily Sutton con le sue splendide accuratissime illustrazioni in Tanti e diversi,edito da Editoriale Scienza, ci raccontano questo: la biodiversità.

Ovvero il disegno complicato e per alcuni versi ancora misterioso benché profondamente tenuto insieme dalla causalità che governa il mondo. Un disegno in cui la responsabilità dell’uomo è enorme. Da lui dipende il contare da non numerabile, a numerabile, a uno, a zero.

Quando arriveremo a zero non ci sarà più nulla da fare MA se ci occupiamo di bambini la fiducia nel futuro deve avere sempre la meglio ed è per questo che esistono albi illustrati di divulgazione belli some questo.

Ognuno, ogni uno, con la propria azione che deriva dalla consapevolezza e che genera altre azioni, fa la differenza.

La scrittura procede su due livelli: uno narrativo a mo’ di voce fuori campo; ed uno scientifico che dà nozioni su nomi e riferimenti lasciati lì dalla voce narrante.

Tanti e diversi fa il paio con Mini, l’albo illustrato e scritto dalle stesse autrici uscito per la stessa Editoriale Scienza l’anno scorso, dedicato ai micro organismi. Per altro proprio Mini viene esplicitamente citato nella pagina dei microbi.

Anche la protagonista è la stessa; sì, avete ragione, in Mini i protagonisti erano due, maschio e femmina,  ma qui con due forse non sarebbe riuscito così bene il gioco retorico dell’inizio e della conclusione.

Da uno a tanti, da tanti a uno.