In primavera, insieme ai fiori e alle foglie nuove, fioriscono i premi letterari che si danno appuntamento tutti tra marzo e maggio.

Non vado matta per i premi nè ritengo che un libro valga perché ha vinto un premio, anzi. Un premio deve di per sè selezionare e Dio solo sa quanto va perso in questa selezione. Tuttavia ci sono alcuni premi che hanno un qualche valore di riconoscimento della qualità dei libri premiati senza per questo escludere quella di libri che invece non hanno vinto alcun premio.

Siccome io mi ci sto perdendo, a stargli dietro, a tutte queste giurie ecc., ho pensato di mettermi un po’ d’ordine e di vederli tutti belli insieme qui, uno dietro l’altro, con i vincitori e le terne finaliste così se devo farci i conti almeno li avrò visti bene in faccia.

Alcuni libri li conosco bene altri non li ho mai visti e me li andrò a cercare ma tant’è: signore e signori ecco a voi….

i premi letterari dedicati alla letteratura per bambini e ragazzi!

Iniziamo dai VINCITORI DEL PREMIO ANDERSEN 2018 appena annunciati e tra cui ci sono due sorprese bellissime per noi…guardate chi ha vinto il premio per la migliore libreria di settore e il protagonista della cultura per l’infanzia!

• Miglior Scrittrice
SUSANNA MATTIANGELI
• Miglior Illustratrice
ARIANNA PAPINI
• Protagonisti della cultura per l’infanzia 
MATTEO CORRADINI
• Miglior libro 0/6 anni
Nadine Brun-Cosme – Olivier Tallec, trad. di Marie-Josè D’Alessandro
Passo davanti, Coccole Books
• Miglior libro 6/9 anni
Ulf Stark – ill. di Olof Ladström, trad. di Laura Cangemi
Sai fischiare Johanna? Iperborea
• Miglior libro 9/12 anni
Timothée de Fombelle – ill. di Mariachiara Di Giorgio, trad. di Maria Bastanzetti
Victoria sogna, Terre di Mezzo
• Miglior libro oltre i 12 anni
Brigit Young, trad. di Alessandro Peroni
Lost & Found, Feltrinelli up
• Miglior libro oltre i 15 anni 
Guido Sgardoli, L’isola del muto, San Paolo
• Miglior albo illustrato
Maurizio A.C. Quarello,
45, Orecchio Acerbo
• Miglior libro di divulgazione
Joel Meyerowitz, trad. di Valentina De Rossi
Guarda! La fotografia spiegata ai ragazzi, Contrasto
• Miglior libro fatto ad arte 
Cruschiform, trad. di Jacopo Pes
Colorama. Il mio campionario cromatico, L’ippocampo
• Miglior libro senza parole
Giovanna Zoboli – Mariachiara Di Giorgio
Professione coccodrillo, Topipittori
• Miglior libro a fumetti
Julia Billet – ill. di Claire Fauvel, trad. di Elena Orlandi
La guerra di Catherine, Mondadori
• Miglior libro mai premiato
Tatjana Hauptmann
Un giorno nella vita di Dorotea Sgrunf, LupoGuido
• Premio speciale della giuria
Beatrice Masini – illustrazioni di Gianni De Conno,
Il buon viaggio, Carthusia
• Miglior collana di narrativa
AA. VV. – illustrazioni di Otto Gabos
“Rivoluzioni” a cura di Teresa Porcella, LibriVolanti
• Miglior collana di divulgazione
AA.VV.Donne nella scienza” 
Editoriale Scienza
• Miglior progetto sul digitale
Mamamò.it
• Premio alla biblioteca per ragazzi dell’anno
NelFrattempo
Punto Prestito e Sala Studio della Biblioteca comunale di Città di Castello
• Premio “Gianna e Roberto Denti” alla libreria per ragazzi dell’anno (promosso da AIE-Associazione Italiana Editori e Andersen)
Libreria Miranfù di Trani (BT)

 

Premio Nati per leggere 2018

  • Sezione Nascere con i Libri (6-18 mesi)Il viaggio di Piedino delle autrici italiane Elisa Mazzoli e Marianna Balducci (Bacchilega Junior, 2018). Motivazione: «una prova riuscita di far convivere due linguaggi visivi differenti, in questo dialogo la parte fotografica risulta la più convincente»
  • Sezione Nascere con i Libri (18-36 mesi) sono stati scelti due vincitori pari merito «per dare visibilità a paesaggi visivi e linguaggi grafici differenti»: Storie della notte (Topipittori, 2017) dell’autrice e illustratrice anglo-svedese Kitty Crowther. Motivazione: «l’autrice riesce sempre a rappresentare perfettamente emozioni e sentimenti, attraverso un segno grafico personalissimo, evocativo ed incisivo al tempo stesso»; e Il Carretto di Max dell’autrice svedese Barbro Lindgren e dell’illustratrice svedese Eva Eriksson (i bohemini-maxi, 2018). Motivazione: «Attraverso la semplicità narrativa mette in luce diversi elementi come l’ironia, la freschezza, l’animismo degli oggetti e un finale inaspettato»
  • Sezione Nascere con i Libri (3-6 anni)Un orso sullo stomaco dell’autrice italiana Noemi Vola (Corraini Edizioni, 2017). «Storia divertente dal ritmo vivace, grazie all’uso pertinente degli opposti grafici e linguistici. Una limpida rappresentazione delle relazioni umane, adatta ai bambini ma anche agli adulti»
  • Una menzione speciale è stata attribuita dalla giuria all’editore Minibombo: «per la riconoscibile identità editoriale e la cura delle pubblicazioni. Per la capacità di dialogare con i bambini, attraverso linguaggi diversi, entrando in sintonia con loro e avvicinandoli alla lettura»
  • Sezione Crescere con i Libri: Non voglio traslocare! di Stephanie Blake, edito da Babalibri (2017), scelto e votato dai piccoli lettori e dai loro genitori su un tema specifico: il tema dell’edizione 2018 è “Un posto per crescere: la tana e la casa”.

Premio Orbil 2018

  • Albi illustrati: VOCI NEL PARCO, Anthony Browne, trad. Sara Saorin, Camelozampa. Un racconto a quattro voci di una passeggiata nel parco, 4 personaggi “vestiti” da gorilla antropomorfizzati, le cui vite e i destini si intrecciano, si incontrano e si scontrano nello stesso luogo con tutte le contraddizioni, i pregiudizi e le angosce umane con cui si accompagnano. In questo albo illustrato Anthony Browne ha saputo descrivere gli stati d’animo e le intime caratteristiche dei quattro personaggi, due adulti e due bambini, utilizzando punti di vista, caratteri tipografici e registri linguistici differenti ma sopratutto attraverso le illustrazioni, pulite, precise, ricche di colore e di particolari, surrealiste e traboccanti di rimandi a Magritte e Hopper. Un albo illustrato che è esplosione di emotività e di richiami immaginifici.
  • Narrativa 6/10:  I NUMERI FELICISusanna Mattiangeli, ill. Marco Corona, Vànvere Edizioni.
    Si potrebbe credere che numeri e lettere non vadano d’accordo, che matematica e letteratura non si sposino. Questo libro è la prova che invece i numeri ci raccontano storie, segnano destini, influenzano la nostra vita. Susanna Mattiangeli ci spinge a sognare ma anche a contare, contare la vita, le cose, i viaggi, le esperienze. Sommare, moltiplicare, dividere aiuta Tina ad affrontare la sua vita piccola di bambina, con i grandi eventi emotivi che la caratterizzano. Un piccolo gioiello, unico nel suo genere.

– Narrativa 11/14: Hotel GRANDE A, Sjoerd Kuyper, trad. Anna Petrucco Becchi, La Nuova Frontiera Edizione.
Una scrittura asciutta, uno stile sorprendente quello di Kujper, bastano poche righe e si è dentro: una storia commovente ed esilarante al tempo stesso capace di regalare una rara profondità ai personaggi improbabili, eppure credibili che abitano l’Hotel Grande A. Belle le due voci narranti, quella di Kos ragazzino di 13 anni che affida i suoi pensieri durante due folli settimane a un registratore e quella di Isabel, di cui è innamorato, che ci mostra il suo sguardo sugli avvenimenti della storia. Un romanzo di formazione, di prime esperienze, di tentennamenti, anche di errori, che senza retorica e con ironia racconta di vita, di morte, di amore.

  • Young Adult: ANIME SCALZE, Fabio Geda, Einaudi.
    Un romanzo in grado di contenere l’essenza stessa dell’adolescenza, non come età acerba della superficialità, ma come terra di grandi domande sull’esistenza, battaglia per guadagnarsi un posto nel mondo, banco di prova per l’amore, il coraggio, le responsabilità che dovranno venire ma che sono già in tutta la loro potenza. Un libro che coglie la fatica del diventare adulti e la condizione dell’adolescenza, una stagione breve ma in grado di formarci per sempre.

– Divulgazione: COLORAMACruschiform, trad. Jacopo Pes, Ippocampo.
133 tonalità di colore raccolte in un volume meraviglioso, un campionario di sfumature capace di raccontare la realtà, ma non solo. La dimensione è quella d un immaginario poetico che pagina dopo pagina si apre con un ritmo puntuale, un alternarsi di illustrazioni e brevi testi a sinistra e una campitura piatta a destra. Difficile smettere di sfogliare e così facendo sono i colori a guidarci in un percorso che si snoda tra cultura, sport, scienze, mercato, industria. Un libro irresistibile, un concentrato di informazioni in grado di suscitare interesse e suggestioni in lettori di ogni età.

  • Ballon: CONTRO CORRENTEAlice Keller, ill. Veronica Truttero, Sinnos.
    Lo stile della narrazione di Alice Keller si intreccia alle illustrazioni di Veronica Truttero in una perfetta sinfonia, consegnandoci un libro tra fumetto e narrativa che permette al lettore di sentirsi a proprio agio tra le pagine, anche grazie ai caratteri in stampato maiuscolo e il font ad alta leggibilità. Un libro che ci fa vivere il desiderio, insieme alle protagoniste, di andare contro corrente, di inseguire un sogno e vederlo realizzato.

Premio Strega ragazzi 2018

  • Sezione 11+: L’ultimo faro, di Paola Zannoner,  DL'ultimo faroeA Planeta Libri,

Quattordici ragazze e ragazzi che si raccontano intorno a un faro mettendo in comune le loro storie problematiche e affrontando un percorso di crescita condiviso. Un romanzo corale condotto con abilità e leggerezza nel tratteggiare le diverse psicologie adolescenziali.

 

  • Sezione 6+: Hachiko. Il cane che aspettava, Lluís Prats Martínez, traduttore Alberto Cristofori, llustratrice Zuzanna Celej, Editore Albe EdizioniUn cane attende il padrone morto alla stazione di Tokyo. La trama riprende un fatto realmente accaduto che tocca sentimenti profondi. È la storia di una fedeltà che vince la morte raccontata con una scrittura lieve.