Prima di mettere Noccioline in ferie, non potevo non dare consigli di letture estive. In realtà ho fatto di più che scegliere qualche titolo: ho provato a scegliere fumetti che non fossero già di per sè grandi come la valigia. Non è stato facile, ma sono riuscita a crearne una selezione. Quindi ho risolto quella che sicuramente era la vostra preoccupazione più grande per le vacanze: che siate sotto l’ombrellone o in un lungo viaggio in aereo, avrete sempre la lettura adatta all’occasione. (Io sono un fan della carta stampata, ma per chi proprio non volesse portarsi dietro masselli, ricordo che ora si trovano anche molti eBook di fumetti)

Neijishiki – Yoshitaru Tsuge
Sì, dopo un paio di tentativi ho deciso di ricontrollare il titolo perchè quella parola non la ricorderò mai. Titolo in giapponese a parte, questo è uno dei pochi fumetti della lista che ho effettivamente già letto, ma mi sento di consigliare. Un super classico del gekiga (genere del manga nato intorno agli anni 60 caratterizzato da tematiche più adulte e introspettive) che non si può mancare di leggere se piacciono il manga o le raccolte di storie autoconclusive.

 

Gourmet – Jiro Taniguchi, Masayuki Qusumi
Nonostante il protagonist di questa serie di racconti sia sempre in giro per lavoro, trovo questa lettura molto rilassante (e interessante) poichè dei suoi viaggi di lavoro si assiste solo a pranzi e cene. Un viaggio alla scoperta del cibo tradizionale giapponese, illustrata da Taniguchi.
Sul sito di Panini Comics il primo volume (di due) dell serie non risult reperibile, ma ho visto che si può trovare su Amazon ancora.

 

 

Memorabilia – Sergio Ponchione
Un’esperienza un po’ surreale alla scoperta di alcuni grandi del fumetto americano. Il protagonista incrocia momenti della sua vita con esplorazioni di mondi fantastici. Un fumetto per conoscere un po’ di storia del fumetto.

 

 

 

 

Noumeno – Marco Rincione
Per questo lascio parlare la quarta di copertina, perchè al tempo l’ho comprato grazie a quella: “Quindi se cerchi un fumetto in cui gli eroi muoiono e risorgono, o se ritieni che la rivoluzione del fumetto sia una doppia splash page [… ], per favore non comprare questo fumetto.
Se invece ti intrigano le sfide cerebrali, i gialli da risolvere, le complessità affascinanti, allora hai trovato le pagine giuste per te”.
Un po’ arrogante forse, ma mi è piaciuto molto comunque.

 

Guardati dal Beluga Magico – Daniel Cuello
Una raccolta di strisce e vignette sia inedite che precedentemente pubblicate, è raccolta in una storia cornice riguardante il beluga magico. Questo animale è la rappresentazione di un’ombra sulla vita del protagonista, legata al suo passato e che ciclicamente si ripresenta per tormentarlo. La questione è capire come conviverci. Un fumetto che vuole far ridere, ma anche riflettere.

 

Ecco quindi i miei consigli estivi di moderate dimensioni, ma in caso non ne aveste ancora abbastanza, ho deciso di aggiungere la mia lista di fumetti rimasti in arretrato che leggerò quest’estate e di cui probabilmente parlerò nei prossimi mesi. Ecco dunque i miei arretrati:

Chiisakobe – Minetaro Mochizuki

Crawl Space – Jesse Jacobs

Fats Waller – Igort & Sampayo

Egon Schiele. Il corpo struggente – Otto Gabos

Graphic Novel. Storia e teoria del romanzo a fumetti e del rapporto tra parola ed immagine – Andrea Tosti
(so che non è un fumetto, ma ne parla per cui lo consiglio comunque. Sarà la mia lettura leggera per l’estate)

Così Noccioline va in ferie senza sensi di colpa per non aver consigliato abbastanza libri direi. Ci si vede a settembre, buone vacanze e buone letture!