Category: didattica della lettura Page 1 of 5

Diario dei Dialokids – IV Puntata

Il momento di ripartire è arrivato. Salutare queste giornate stimolanti e piene di energia è davvero faticoso. L’ultimo abbraccio con i nostri collaboratori e ospiti è colmo di…

Diario dei Dialokids. III puntata

Diario della terza giornata di Dialokids. Sono nata a Trani e mai l’avevo vista con gli occhi con cui la sto vedendo in questi giorni. La cura e…

DIARIO DEI DIALOKIDS – II PUNTATA

Diario della seconda giornata di girovagamento per i Dialokids2017 di Trani. Per fortuna siamo in due così siamo riuscite a staccarci e seguire un po’ tutti gli incontri…

Diario dai Dialokids. I puntata

Arrivata ieri a Trani mi trovo immersa in un’atmosfera straordinaria: quella dei Dialokids, festival per bambini in cui la letteratura la fa da padrona. Come raccontarvi tutto questo?…

Perchè si scrive per i bambini secondo Michael Ende

Sto leggendo una piccola raccolta di saggi di Michael Ende molto interessante e tra questi c’è il saggio centrale che mi ha invitato a nozze e non ho…

I libri che piacciono ai bambini

Il gusto dei bambini “A mio figlio questo libro non piace.” Sarà capitato anche a voi, come a me, di sentire qualcuno che obietta ai libri scelti o…

I Festival di letteratura per bambini e ragazzi

Da due giorni è iniziato il Festivaletteratura di Mantova, tra una settimana ci sarà Pordenone Legge e dal 20 i Dilokids di Trani. Siamo circondati da festival bellissimi…

Il progetto Mamma Lingua

In questi giorni di organizzazioni, riorganizzazioni, programmazioni e festival a pioggia (vorrei fare un piccolo post dedicato ai festival di questo periodo) e tra tutte le cose che…

Che cos’è la letteratura ovvero sorpresa e riconoscimento

There are two kinds of taste in the appreciation of immaginative literature: the ataste for emotion of surprise and the taste for emotion of recognition. Henry James Sorpresa…

Dedicato ai non lettori

Dai, è quasi fatta e anche la settimana di ferragosto sarà passata. Nel frattempo vi tedio con qualche pensiero maturato tra spiaggia e lavoro…perchè aimè ferragosto o meno…