fbpx

Lettura del buongiorno: “Paolona musona”

Non ricordo se vi ho mai dato il buon giorno con una lettura, non mi pare però, di mattina si corre sempre più veloci e non si può leggere… va bene, vi autorizzo a tenervi buona questa lettura per la buonanotte ma a me serve proprio per darvi un buon giorno per ricordarci che, che piova o ci sia il sole, il mondo non è angoscioso come a volte lo vediamo.

Paolona era una mucca, come dice il titolo, musona, perché vedeva solo il brutto: al compleanno hai un anno in più, a Natale i botti sono troppo forti e le luci troppo accecanti, persino Babbo Natale porta troppi regali!

Per fortuna Paolona non è sola! C’è un agnellino che le fa vedere il bello delle cose, riesce persino a farla mettere a testa in giù per vedere il panorama in modo diverso, divertente, un vero rovesciamento carnevalesco!

Niente da fare…Paolona è sempre più triste, e l’agnellino? A un certo punto non regge più, non si era mai reso conto di quanto questo mondo potesse essere triste ed angoscioso, prima, si rinchiude nella propria solitudine e decide di non veder più Paolona perchè non riesce più ad assorbire tanta sofferenza.

“Sapessi che dolore l’esistenza che vede nero dove nero non ce n’è” (Battiato).

A Paolona però il suo amico giulivo manca e lo va a cercare, lo trova nel fango che piange e le spiega che se lei non può essere felice nemmeno lui può più esserlo! “Davvero? Non sapevo che ti importasse!” ribatte Paolona scioccona e allora che fa? E’ così felice di avere un amico che gli regala il più grande e meraviglioso sorriso di questo grande e bellissimo mondo!

“E vissero per sempre felici e contenti….anche quando pioveve!”

Jeanne Willis e Tony Ross, Paolona musona, Castoro.

Buona giornata!

p.s. Se piove ricordatevi che la pioggia fa crescere l’erba!

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!