Letture della buonanotte: “Shh! Abbiamo un piano” di Chris Haughton

4 Personaggi non in cerca di autore ma di un uccellino, saranno 4 fratelli?

Chissà!

Vogliono catturare l’uccellino per il piacere di vederlo e sentirlo cantare come “L’usignolo dell’imperatore”?

Chissà!

Quello che è certo è che hanno un piano, anzi hanno più di un piano per catturarlo a cominciare dallo zittire il personaggio più piccolo (il fratellino?) che si ostina a salutare l’uccellino: “Ciao uccellino!” “SHHHH!!!! Abbiamo un piano! Pronti uno, pronti due, pronti tre….via!” E l’uccellino vola via. La prima, la seconda, la terza volta fino a quando, il piccolino, senza dire niente a nessuno dei grandi (perchè come tutti sanno i grandi non capiscono niente) offre delle briciole all’uccellino, a due uccellini, a tre uccellini….a decine di uccellini e di uccelloni da cui alla fine non resta che scappare! Questo sì che è davvero un ottimo piano! Almeno fino a quando su un albero non compare….uno scoiattolo!

A metà tra il nonsense e il mimetismo dei tentativi dei bambini più caparbi, questa storia ci racconta di come ci convenga ascoltare i più piccoli, che sono sempre i più saggi (lo fa anche Tone ne La carota gigante ma questo ve lo racconto un altra volta), di come le cospirazioni siano buie e gli uccelli e la natura colorata e…di come sia assolutamente necessario fare silenzio perchè un buon piano funzioni!!

Haughton è grande autore da grandi premi, dopo Oh oh (premio andersen 2013 miglior libro 0/6) e l’esilarante Oh no George! entrambi di Lapis, questo albo vi farà divertire e…pensare pensare…pensare alla prossima volta che direte Sh! ad un bambino illudendovi di avere un piano!

Teste Fiorite