“Una passeggiata nel cielo”

Ieri non ho resistito più, nonostante possa ordinarmi nella libreria dove lavoro tutti i libri che voglio ho sentito l’impellente necessità di andare in una libreria per bambini per farmi tentare da qualcosa che non stavo cercando. Siamo usciti con tre libri bellissimi e stasera proprio non potevo esimermi dal raccontarvi la nostra lettura della buonanotte con: Una passeggiata nel cielo di Yuichi Kasano edito da qualche mese da Babalibri.

Yuichi Kasano, Una passeggiata nel cielo, Babalibri, 2015.
Babalibri è una delle case editrici di cui fidarsi ciecamente ed anche questa volta ci ha regalato una lettura dolcissima, piacevole, rasserenante e divertente, perfetta dai 3 anni in su dove, come e quanto volete!
Come già in Blub, blub, blu dello stesso Kasano edito da Babalibri nel 2009 il gioco dell’autore è quello dell’accumulo, un accumulo di protagonisti che si aggregano via via alla vicenda sulla base di uno stesso impulso, qui non siamo in acqua, non spuntano animali da sotto ma siamo a terra, una bella giornata fresca, ideale per una passeggiata nel cielo, il protagonista-narratore ha appena terminato il suo aeroplano e si accinge a prendere i volo con il suo bambino (figlio, nipote, amico, allievo poco importa) quando compare il cane, e poi la scrofa con i piccoli, e poi persino la mucca!!!
Tutti vogliono salire e andare a fare una passeggiata nel cielo, sembra quasi di sentire gli amici della Strega rossella della Donaldson.
Ma insomma come si fa a far salire tutti questi animali, una mucca addirittura su un biplano, non si può! Noo? E perchè no? Camelidi che non siete altro? Tutto si può fare con volontà, pazienza, inventiva e…gentilezza.
Il pilota puntualmente scende dall’aereo, inventa la soluzione al tempo stesso più pratica e creativa e accoglie tutti! Sì, sì, proprio tutti! Anche un gallo che non ne aveva fatto esplicita richiesta ma che in braccio al bambino può tranquillamente prender parte al volo (finalmente!).
La situazione che si presenta è per 3 volte sempre la stessa, così come la soluzione, il contenuto di entrambe cambia in un climax ridicolo e divertente e sempre più paradossale, è proprio questo il gioco che piace ai bambini (la ripetizione, si sa, è il forte di ogni narrazione per i piccoli) e che a Kasano riesce benissimo!
Due cose, in particolare, mi hanno innamorato di questo libro: le espressioni dolcissime degli animali, cane e mucca in primis, e la dolcezza del pilota-narratore. Nessun tratto grafico ci dice che la narrazione è un dialogo ma in realtà così è, un dialogo tra o dentro e il fuori dell’albo, il pilota non parla nè col bambino nè con gli animali, bensì con il lettore!!
All’inizio non è chiaro, ma via via il bambino entra sempre più nel racconto e nelle tavole e di capisce che quelle semplici, pacate e gentili parole il pilota le sta rivolgendo proprio a lui; tutto si fa chiaro alla penultima pagina quando il pilota ci saluta, senza i segni del discorso diretto che non avrebbero senso visto che ci siamo dentro sin dalla prima frase, pilota, mucca e gallo ci guardano fissi, a noi fuori dalla pagina che li invidiamo sull’aereo, e ci salutano Arrivederci! A presto!
Questo pilota deve essere un tipo davvero straordinario e non solo per il capolavoro di equilibrismo che è stato in grado di creare pur di portarsi dietro tutti gli amici animali, ma per la pacatezza con cui ha affrontato ogni ostacolo. Persino davanti alla richiesta semplicemente assurda della mucca lui ci avvisa, come fa ogni volta con un semplice: “solo un momento, per favore”. E in un momento una nuova super struttura di legno compare sul biposto più truccato del mondo!
Come sarebbe bello incontrare qualcuno che di fronte ad una semplice ma assurda richiesta volta al puro piacere, pacatamente esaudisse il nostro desiderio dopo un semplice: “Solo un momento, per favore”!
Abbiamo questo libro da circa 27 ore, l’avremo letto almeno 10 volte e prima di andare a letto Milo, questo libro se l’è scelto lui per sè, tutto soddisfatto dopo l’ultima lettura ha detto: “questo libro mi piace proprio tanto, lo leggiamo sempre, va bene mamma?”…

3 pensieri riguardo ““Una passeggiata nel cielo”

  • 13 Agosto 2015 in 17:32
    Permalink

    Roberta che mamma adorabile che sei..sono molto sensibile all'avvicinarsi di qualche festa e il mio mood ne risente. Ma per pure combinazione ho incrociato il tuo blog e ne sono rimasta affascinata, anche se sicuramente non sono più una bambina,ma l'idea stessa che un qualcuno ad una semplice e gentile richiesta ti risponda " solo un momento per favore" ..è semplicemente diabolico, per me!
    Un abbraccio forte forte e grazie! mia cara.
    PS: Prima di tutto mi sono anche iscritta con tanto piacere e spero tanto in un tuo gradito ricambio
    http://rockmusicspace.blogspot.it/
    Seconda cosa, mi ritrovo con quella che si sveglia con i capelli con l'ortica anche senza brillantina che non uso..e poi ti assicuro comprerò questo libro, mi deve insegnare troppe cose!

  • 21 Agosto 2015 in 15:42
    Permalink

    Grazie Nella, sono sempre felice che qualche testa fiorite trovi concime per i propri fiori o ortiche che siano, tra le mie pagine!

I commenti sono chiusi

Teste Fiorite