Xanadu per Teste fiorite. Un progetto per lettori ostinati

Risultati immagini per progetto xanadu
Oggi sono proprio ma proprio contenta, siamo riusciti, con i bravissimi colleghi del progetto Xanadu siamo riusciti a trovare un modo per far partecipare ragazzi sparsi per il veneziano che possano partecipare al concorso di Xanadu, organizzato dall’associazione Hamelin tramite Teste fiorite.

Mi spiego meglio: il progetto Xanadu propone percorsi di lettura, ma non solo, rivolti a ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado, all’interno del loro portale si possono seguire percorsi diversi su base tematica, i ragazzi che si accreditano potranno leggere i testi o vedere i film o ascoltare le musiche proposte e commentarle e votarle come un’autentica giuria perché Xanadu è un vero e proprio concorso che vedrà dei vincitori premiati.

Normalmente aderiscono a questo bellissimo progetto, che Teste fiorite ha sostenuto anche quando si è trattato di votare per il bando di Che Fare, scuole o biblioteche e noi non siamo né una né l’altra ma siamo un’associazione culturale attorno alla quale cominciano a girare anche ragazzi che amano o vorrebbero amare la lettura e a loro si rivolge #testefioriteragazzi e l’adesione a Xanadu.

La bellezza del progetto giunto alla sua undicesima edizione, sta anche nel fatto che ogni ragazzo potrà dare il proprio contributo ad un lavoro collettivo sparso per l’Italia, commentando in bene o stroncando quanto proposto dai percorsi tematici, mettendo persino le famigerate stelline per votare il libro o la musica o il film o il fumetto in questione, il tutto sena dover svelare mai la propria identità. Meglio di Tiger Man l’identità dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze sarà completamente tutelata da un nickname che permette di bypassare il problema legato all’identificazione di se stessi in un apresa di posizione e di giudizio. Piano piano arriveremo anche a quello ma intanto rispettiamo i teenager e i giovani adulti nelle loro dolorose difficoltà di crescita permettiamo loro di mettersi in gioco ma lasciandogli una maschera protettiva.

Lo scopo è presto detto: far leggere. Chi già legge si divertirà a vagare per i percorsi tematici, chi non lo fa comincerà piano piano ad appassionarsi al gioco scoprendo di potervi partecipare anche leggendo fumetti o vedendo serie tv, ascoltando musica o altro. La lettura arriverà naturalmente, ne siamo convintissimi, noi di Teste fiorite e tanto più gli amici di Xanadu che da anni e anni tengono in piedi questo progetto con grande successo.

Ecco come funziona il concorso XI edizione 
“Premia non un lettore, ma la storia più amata. Ognuno può scegliere durante l’anno tre titoli e commentarli liberamente sul sito. Si crea così una classifica che muta continuamente. I ragazzi, con i loro voti, sono la giuria del concorso.

Possono partecipare tutti i ragazzi dalla terza media alla quarta superiore.
Per lasciare i commenti è necessario inserire una password.
durante l’anno sono previste tre scadenze per votare
2 febbraio – 16 marzo – 18 maggio


A vincere non è un lettore, o una classe, o una scuola, ma il libro che è piaciuto di più.

Alla fine di Maggio il computer calcolerà i voti e la media ottenuti da ogni libro, e verranno decretati e festeggiati i vincitori.

Per partecipare e aderire a questa che è la prima fare di un progetto #testefioriteragazzi in progress, basta che i ragazzi veneziani e “limitrofi” ci scrivano a [email protected] o ci mandino un messaggio anche tramite what’s up al 3491367572.

Facendo il verso alla parodia di Valeria Marini fatta splendidamente da Sabina Guzzanti ormai parecchi anni fa:

scriveteci scriveteci scriveteci
e poi iscrivetevi iscrivetevi iscrivetevi 
e poi votate votate votate

Xanadu pensaci tu!!!!

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!