“Rex” e i papà spaventosi

La Children’s book fair di Bologna è un’occasione unica per incontrare editori, illustratori, vedere cosa accade nel mondo, in questo mondo, ma in Paesi diversi…ne sono uscita con 1001 idee che piano piano vi racconterò o vedrete realizzarsi, e con i libri, naturalmente.

È proprio vero che i piccoli sanno metterci in crisi molto più di quanto non siamo disposti a prevedere e ad accettare ma, tranquilli, È SEMPRE STATO COSÌ!
400 milioni di anni fa, infatti, quando il maestoso e terribile Tirannosauro faceva paura a tutti, solo una cosa riuscì a…mettere in discussione la sua potenza: un uovo!
Un piccolo uovo da cui uscí un mini dinosauro che strisciando e sbandando andò a sbattere contro un piedone.
Fu a quel punto che disse la sua prima parola, anzi, la sua prima sillaba “PÀ” (lo sanno tutti che la teoria dell’indoeuropeo era una bufala, la parola papà viene direttamente dai dinosauri!).
Da allora il piccolo non lasciò un solo secondo il papà che, da prima infastidito, poi inorgoglito da Rex che impara in fretta, si abitua ed averlo sempre alle calcagne. 
Ma la realtà è che l’uovo non era di quel super tirannosauro, chissà chi se lo era dimenticato in quella grotta in cui il grande dinosauro si ferma per riposare. Una realtà sconvolgente che rattrista il piccolo e lo spinge a cercare da solo la sua “vera” famiglia. Ma come fa un piccolo del genere a cavarsela da solo nel paesaggio di 400 milioni di anni fa? Ruggisce più che può davanti ai nemici e poi…corre più che può finché sfinito si addormenta.
Un terremoto lo sveglia, il suono più spaventoso che abbia mai ascoltato che si avvicina rapidamente insieme ad un…piedone enorme.
E così come un giorno un piccolo uovo svegliò un grande tirannosauro, il grande tirannosauro svegliò un piccolo cucciolo.
Il gigante e il pulcino non si lasciarono più, questioni di sangue non esistono più. Il papà è chi fa da papà!
Pensate che modernità ben 400 milioni di anni fa!!

Rex è un albo dolcissimo di James Simon edito da Zoolibri, bella casa editrice che ha edito anche l’altro suo bellissimo albo “piccolo passo”. L’attenzione di Simon per i piccolissimi si conferma grande e magnifica, inversamente proporzionale alla dimensione dei piccoli protagonisti delle sue storie e dei suoi lettori!

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!