“Tu chi sei?”. Filosofia per bambini

Ma quante domande fanno i bambini?

Ma come si fa a trovare le risposte a tutte queste domande?

E’ poi così importante trovare risposte?

Mah, la filosofia è fatta di domande, non di risposte, o meglio è fatta di trovare risposte che si trasfomino in nuove domande e i bambini sono filosofi per natura, ce lo insegnano i Ludosofici.

Se volete avere a che fare con Socrate, Wittgenstein e tanti altri forse potete cominciare da vostro figlio, o dai vostri alunni, o dai bambini che incontrate, unica regola è lasciar domandare ed ascoltare e seguire il procedimento maieutico che i bambini automaticamente sanno mettere in pratica. Già, c’è chi la studia la domanda maieutica e c’è chi ne è dotato di natura.

La domanda di fondo da cui si parte è “Chi sono io?” “Chi sei tu?” niente di più facile da dire, no? Beh, chiedetelo ai cubisti e poi ne parliamo! Ai bambini la complessità dell’esistente non sfugge perchè non hanno ancora tutte le idee pregiudiziali formate e per formarsele l’unico sistema che hanno è quello dell’indagine la quale si sviluppa nella ricerca attraverso domande o attraverso metodi empirici che altro non sono che domande messe in pratica.

C’è chi pensa, ed sono tra questi, che lasciare spazio ai ragionamenti dei bambini e seguire la strada delle domande sia fondamentale; c’è chi di questa convinzione ne ha fatto una vera e propria missione di vita dando vita all’associazione dei Ludosofici che, per la prima volta in Italia, porta avanti progetti delle nature più varie per mettere in pratica la filosofia con i bambini, meglio, per lasciare che la filosofia propria e innata in ogni bambino trovi spazio e tempi adeguati per scaturire.

C’è chi ha pensato che questa proposta fosse così bella e importante da dovervi dedicare una pubblicazione ad hoc e, guarda caso, chi l’ha pensato è tra le più innovative e importanti case editrici d’Italia, Corraini, che all’arte del crescere dedica da molti anni libri meravigliosi tra cui tutti quelli firmati Munari di cui mi pare che detenga i diritti.
E’ nato così il Manuale di filosofia, domande, ed esercizi per bambini e adulti curiosi Tu chi sei? scritto dai Ludosofici e illustrato da Alberto Reboni già alla seconda edizione.
Certo che un manuale di filosofia e esercizi per bambini….mai lasciarsi ingannare dal pregiudizio, prendete in mano questo libro e lasciatevi stupire dalla sua semplicità grafica e filosofica, mi verrebbe da dire. Questo è un manuale che in realtà più che per i bambini è per gli adulti che hanno a che fare con i bambini. E’ scritto come se ci si rivolgesse direttamente ai una persona piccola proprio perchè così siamo anche agevolati nel trovare l’approccio linguistico più adeguato a far passare contenuti filosofici in forma ludica.

La cosa meravigliosa che vi capiterà leggendo questo libro ed accostandovi alla proposta dei Ludosofici è che tutto vi apparirà semplice e consequenziale nella sua naturalezza e applicabilità ad ogni singolo aspetto e momento della quotidianità.
Come dire: non è “bene bambini, adesso sediamoci in cerchio e facciamo filosofia tutti insieme” bensì è l’imparare ad interrogare il mondo lasciandolo parlare attraverso le domande dei bambini sollecitati nella maniera più opportuna.

Filosofia è fare ciò che ai piccoli viene più naturale: guardare le cose per la prima volta.
Quando non trovo le cose a casa mia figlia i dice che è perchè sono troppo abituata a vederle, mio figlio invece sostiene che ci sono è solo che non sappiamo dove siano.
Ecco, questa è filosofia, qualcuno un giorno spiegherà loro che i grandi filosofi hanno tratto le loro stesse conclusioni, nel frattempo lasciamo che possano pensare tutto per la prima volta!

Dopo tutto ciò che a noi tutti interessa capire è chi sono io, chi è colui che mi sta a fianco, perché il mondo esiste e, nulla più, di tutto ciò che non si può parlar si deve tacere” ma questo i bambini lo sanno benissimo.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!