Lasciami leggere!

Lavorando con i libri e la lettura imbatterci, collaborare e scontrarci con la realtà scolastica è all’ordine del giorno.

A situazioni incredibilmente belle e agevolate ne seguono moltissime di povertà libraria imbarazzanti che originano da moltissimi elementi diversi nel merito dei quali non è mio compito entrare.

La domanda però che mi pongo, sempre, e che mi viene sempre posta, è sempre la stessa: come si fa a far leggere? Come si cresce lettori?

La risposta è, sempre, la stessa: leggendo!!

Leggendo ad alta voce a casa e a scuola,

promuovendo il prestito di libri (SENZA schede di lettura e prove di comprensione)

lasciando leggere liberamente

facendosi veder leggere.

Ecco, quest’anno vogliamo provare a dedicare un progetto specifico e speciale a queste ultime due voci: “lasciare leggere e leggere a propria volta”.

Quante sono le classi che dedicano del tempo alla lettura solitaria e in cui, nel mentre i bambini e ragazzi leggono, anche gli/le insegnanti lo fanno?

Be’, qualunque sia il numero crediamo fortemente che vada incrementato e questo progetto nasce per dare un piccolo sostegno.

“Lasciami leggere” nasce da un’idea che in Francia e in altri Paesi europei ha preso forma con grande successo: promuovere la lettura quotidiana, come una routine a scuola.

Ogni giorno.

15 minuti.

Sempre alla stessa ora.

Per almeno un quadrimestre.

La classe, sarebbe bello la scuola intera, si ferma e tutti tirano fuori il proprio libro (qualunque esso sia) e in silenzio leggono.

Non sarebbe magnifico?

E il tempo per il programma?

E il tempo per lo sviluppo dell’umanità e della corteccia celebrare (che in parte sono la stessa cosa), dico io?

Come diceva Frankenstein Junior SI PUO’ FARE!!!

E allora facciamolo, insieme, voi come insegnanti aderite al progetto e ce lo comunicate via mail a [email protected]

noi:

  • mettiamo a disposizione la nostra competenza per supporto bibliografico;
  • raccoglieremo e comunicheremo tutto il materiale che vorrete inviarci per poterlo condividere con altre scuole ed estendere questa buona pratica;
  • sosterremo agevolazioni e accordi per corsi di formazione, incontri con gli autori e collaborazioni con le case editrici;

“Lasciami leggere” è un progetto che può coinvolgere dalla scuola dell’infanzia (ma non sono troppo piccoli? NO!!) alle secondarie di secondo grado.

Diffonderemo il progetto via web ma anche nelle scuole con le cartoline che i nostri autori amici si porteranno dietro nei loro incontri, lasciatevi convincere, lasciate leggere!!

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!