fbpx

“Flora e Ulisse”

Flora e Ulisse di Kate di Camillo con le illustrazioni di K. G. Campbell edito da Il Castoro, vincitore della Newbery Medal nel 2014

Tutto comincia il giorno in cui un rappresentante di aspirapolvere entra a casa di Flora per far provare alla madre la potenza di questa nuova macchina… L’elettrodomestico si rivela tanto potente da aspirare, dopo essere scappata al controllo dell’umano, un povero scoiattolo…

Ma tutto ha inizio davvero quando il malcapitato scoiattolo esce illeso dall’aspirapolvere e lo solleva come fosse un giocattolo!

E’ allora che Flora, la bambina cinica sfegatata appassionata dei fumetti dell’Incredibile Incandesto (improbabile supereroe) intuisce che la vita reale può avvicinarsi a quella dei fumetti… Flora a questo punto è convinta che lo scoiattolo, rinominato Ulisse come l’aspirapolvere che ha vinto, sia un supereroe arrivato a salvare la vita di molte persone. Mai però Flora avrebbe immaginato, in quel fatidico giorno di incontro con Ulisse, che la vita che il suo supereroe avrebbe salvato sarebbe stata proprio la sua!

Salvata da una aridità emotiva, dal cinismo e dal non detto e tutto grazie ad uno scoiattolo il cui super potere vero non è volare o avere una super forza (cose che per altro ha) ma scrivere a macchina poesie!

Ulisse è uno scoiattolo poeta che, come i veri poeti, mette insieme la sussistenza materiale e a filosofia e soprattutto scardina quei residui di cinismo che Flora si era scelta come protezione dal caos familiare con una madre algida scrittrice di romanzi rosa di terza categoria e un padre che sembra al limite dell’idiozia ma con un cuore capiente.

Notevolissimi, forse ancor più che i personaggi principali, sono i personaggi secondari di questo romanzo di Kate di Camillo: la signora Tootiel vicina di casa, il dottor Meescham vicina di casa del padre e William Spiever pronipote della signora Tootie affetto da cecità selettiva o momentanea si configurano come veri e propri aiutanti dell’eroe della storia che compie più di un viaggio.

Ma chi è il vero eroe della storia? Ulisse o Flora?

Non fa differenza, Ulisse e Flora sono una squadra unita dall’amore che viene finalmente esplicitato ridando calore e parole alla vita di Flora.

Ho incontrato la scrittrice Kate di Camillo per la prima volta con quello straordinario romanzo che è Edward Tulane, edito da Giunti, ed in questo romanzo mi sembra di aver incontrato un’altra autrice, eccezionale, direi complementare, che tenta una costruzione e una scrittura apparentemente molti diversa.

Flora e Ulissa, è un romanzo puntellato di fumetti fatti da K. G Campbell. Il fumetto, sia come forma narrativa che come riferimento letterario è una sorta di tema conduttore della colonna sonora della storia di Flora e Ulisse. Un refrain letterario che non abbandona mai.

Flora e Ulisse ha anche una buona dose di divertimento e poesia a compensare il supposto cinismo della protagonista che, naturalmente, cinica non è!

D’altra parte cinici si diventa non si nasce di certo e se si interviene presto in questo processo di “cinizzazione” ce ne si può persino salvare!

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!