fbpx

Lasciami leggere 2. Il ritorno

Care teste fiorite che fate le/gli insegnanti di ogni ordine e grado, lo so che ve lo state chiedendo da settimane ormai, che la notte il pensiero non vi lascia dormire: ma a settembre, insieme alla scuola, ripartirà Lasciami leggere??

Ebbene, care teste fiorite, se la Azzolina della scuola non sa che pesci prendere, una cosa è certa: qui le teste devono continuare a leggere e fiorire e Lasciami leggere torna accanto ai lettori e ai non lettori per leggere tutti i giorni a scuola.

Le regole sono le medesime, ovviamente:

-15 minuti al giorno

-sempre alla stessa ora (possibilmente)

-ognuno col proprio libro

-scelto da sè in base al proprio piacere, liberamente

-senza disturbare il compagno di banco

-ANCHE L’INSEGNANTE LEGGE IL PROPRIO LIBRO!!!

-LA LETTURA NON E’ ROGNA CHE DEVONO GESTIRE GLI INSEGNANTI DI ITALIANO O LETTERE, TUTTI I DOCENTI SI IMPEGNANO PER I 15 MINUTI (possibilmente, continuo a lottare per un mondo migliore possibile)

Scusate se punto sulle ultime due “regole” ma i questionari e le statistiche dell’anno scorso hanno rivelato molto chiaramente che là dove gli insegnanti non hanno, perdonate l’espressione, “dato il buon esempio” leggendo insieme ai ragazzi e bambini (senza fare altro, anche se si trattava di lavoro) o non sostenendo il progetto solo perché non insegnanti di lettere o italiano, i benefici che la pratica quotidiana della lettura dà sono stati sensibilmente minori rispetto alle altre situazioni.

Ok, ok, lo so, il tempo è poco e proprio per questo è bene gestirselo al meglio.

Se valutate che l’educazione alla lettura – al piacere della lettura, alla concentrazione, all’allungamento dei tempi di concentrazione (ecc. ecc.) – meriti questo tempo prendetevelo davvero!

Per aderire, sia come singola classe che come scuola o istituto comprensivo basta inviarci una mail a testefiorite@gmail.com

Vi invieremo la locandina, il vademecum, una lettera per eventualmente raccontare cosa state facendo ai genitori e mensilmente suggerimenti e proposte di lavoro.

Quest’anno vorremmo molto puntare sulla condivisione delle esterienze di letture così che questa diventi anche un’opportunità di scambio tra i bambini e i ragazzi, tra loro nelle classi e per i più grandi, perchè no, anche tra le diverse città italiane visto che i mezzi informatici ce lo permettono!

L’anno scorso hanno aderito 1657 classi, facciamo che quest’anno siano ancora di più!

Passate parola e diventate promotori a vostra volta di Lasciami leggere!

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!