Poesia con fusa di Chiara Carminati e Alessandro Sanna

Attenzione, è ora di fusa, di coccole, di graffi e un po’ di confusione… insomma è ora di poesia con un libro bellissimo in ogni senso.

Nel senso del suono e nel senso della vista… e se siete dei veri feticisti dei libri anche nel senso del tatto e di tanto altro.

Lui è Poesia con fusa di Chiara Carminati e Alessandro Sanna edito da Lapis ed è un libro di poesie interamente dedicato ai gatti praticamente perfetto sotto ogni aspetto.

Potete comprare il libro subito qui su Mammachilegge

Ci sono poesie divertenti, criptiche, movimentate, graffianti, calde e persino artistiche, se così si può dire. Insomma non sono poesie e illustrazioni sui gatti o dedicate ai gatti ma che di questi ultimi sembrano voler prendere la forma e la sostanza.

I suoni della poesia di Chiara Carminati si modulano a raccontare le multiformità dei gatti raccontandone ogni monelleria possibile e riferendosi e citando in maniera più o meno nascosta a chi l’ha preceduta nel racconto dei gatti in poesia. Che sia voluta o inconscia nella scrittura di Chiara o nel mio orecchio più di qualche poesia mi ha fatto risuonare Boudelaire e non solo per la famosissima poesia sul gatto ma anche per il gioco sonoro, tornano anche accenni di gioco con la forma dei versi che richiama il calligramma e aiuta a creare un continuum parola-spazio-illustrazione.

Insomma una confusione di linguaggi che tutto generano tranne che confusione, pura poesia che fa le fusa agli occhi e alle orecchie e se in più siete pure amanti dei gatti questo libro è per voi all’ennesima potenza ma vi garantisco che la gattofilia o gatto-dipendenza non è elemento necessario al puro godimento del testo e delle illustrazioni.

Ogni gatto ha sette vite:

una per correre in strada

una per fare a botte

una per cadere in acqua

una per fuggire di notte

una per arrampicarsi

una per vincere il cane

una per fare la fame.

Il mio però ne usa almeno tre

per dormire beato nel bidè.

Il sublime e il quotidiano più semplice stanno insieme come è prerogativa del gatto e potrà facilmente confermarvelo anche il signor Fontana che trasforma i risguardi finali da monellerie gattesca suprema in vera arte….

Teste fiorite