4 strumenti per organizzare la biblioteca di classe

Il video di qualche giorno fa dedicato all’organizzazione delle biblioteche di classe ha suscitato varie reazioni e moltissime era legate a difficoltà di natura organizzativa.

Ora proviamo ad ovviare a questo problema con degli strumenti che vi do già fatti, da scaricare e stampare che spero possano essere utili là dove non abbiate tempo o voglia di creare di appositi.

Dopo che avrete deciso come ordinare la biblioteca, e che avrete coinvolto i ragazzi e le ragazze o i bambini e le bambine in tutto il processo di sistemazione e poi del prestito ecc. ecco cosa vi potrà tornare utile e che potrete scaricare direttamente da qui:

1- registro dei prestiti da stampare e lasciare sempre a disposizione di chi passa per la biblioteca e prende un libro in prestito, questo permette di avere il prestito autogestito, ottima occasione per puntare sulla responsabilizzazione della classe e dei singoli!

2- I bollini per etichettare i libri da stampare su carta adesiva : i libri andranno organizzati in base al modo che si è scelto di comune accordo e quindi etichettati, un suggerimento potrebbe essere di dividere per tipologie individuando un colore per ogni tipo di libro, e poi all’interno di ogni tipologia ordinare per ordine alfabetico del cognome dell’autore o, in caso di assenza di un autore unico, del titolo. Es. romanzi (di qualsiasi genere) rosso, poesia azzurro, albi illustrati viola, fumetti nero, divulgazione verde, serie arancione. E’ anche possibile poi usare i bollini combinando i colori per i sottogeneri es. romanzi gialli farei un mezzo bollino rosso (se il rosso è il colore scelto per i romanzi) e mezzo giallo e così via. Per altri suggerimenti e possibilità di catalogazione non professionale ti rimando a questo post.

Scarica e stampa i bollini rossi, viola, arancioni, neri, verdi, gialli

3- infografica da stampare con le “regole” d’uso della biblioteca e la legenda dei colori per orientarsi

4- i segnalibri da stampare e tagliare su cui scrivere anche il promemoria della data di restituzione del libro

p.s. Fatte salve le possibilità di catalogare i libri in maniera professionale questi suggerimenti possono andare benissimo anche per una piccola o nascente o in fase di ristrutturazione biblioteca di plesso.

p.s.1. prima di arrivare a questo tipo di organizzazione i libri vanno ingrassati ovvero iscritti in un quaderno con data di acquisizione del libro da parte della biblioteca, titolo, editore, autore, numero del libro (che viene scritto nella pagina finale dello stesso) ed eventuale provenienza. Quindi ogni libro deve avere un suo numero di ingresso e possibilmente anche il timbro della scuola per asserirne la proprietà scolastica.

Teste fiorite Cookie Consent with Real Cookie Banner