Lupi

Lupi di Michał Figura, Aleksandra Mizielinska, Daniel Mizielinski, edito da Ippocampo, è un libro sorprendente e innovativo o forse sorprendente per la sua portata innovativa, ma soprattutto è un libro bellisissmo a cui vorrei dedicare tutta la mia attenzione oggi.

Lupi è un libro a fumetti piuttosto lungo, siamo intorno alle 260 pagine, interamente dedicato non ai lupi ma a 8 lupi in particolare la cui storia esemplare ci permette di entrare a contatto con tutto ciò che si può sapere intorno a questi animali eccezionali.

Lupi è dunque un fumetto di divulgazione pura che per però utilizza al meglio, come molto ma molto di rado accade, le potenzialità del linguaggio del fumetto. Il modo in cui la divulgazione naturalistica vera e propria con le foto e le ricerche delle persone vere e dei lupi veri è diventato fumetto ce lo spiega molto chiaramente e opportunamente l’introduzione.

Da qui in poi iniziano le 8 storie di lupi che il gruppo di ricercatori del parco nazionale polacco in cui è ambientato questo studio ha incontrato, ognuna permette alla sceneggiatura di tracciare linee di conoscenza e approfondire argomenti diversi riguardanti da un lato la vita in natura dei lupi, dall’altro gli strumenti che abbiamo per studiare e preservare questi animali.

Lupi è dunque un’immersione dettagliata e documentata non solo alla scoperta dei lupi ma anche, se non forse soprattutto a livello esemplare, alla scoperta di come si conducono gli studi sulla fauna selvatica, la cura, i tempi, le conoscenze e tutto quello che porta a conoscere e quindi a preservare i lupi.

L’uomo ovviamente fa la sua parte, e non solo in positivo grazie ai ricercatori di cui si racconta la storia, ma anche in negativo, incontreremo bracconieri e effetti del riscaldamento climatico o del disboscamento selvaggio a mettere in pericolo i lupi di questi boschi. Il libro si chiude con una sintesi sulla situazione dei lupi in generale, sulle domande frequenti e poi sulle fonti da cui nasce il libro e prendono vita queste 8 storie a fumetti.

Lupi è un libro che si fa leggere con piacere, che con rigore porta nella ricerca naturalistica senza mai annoiare, ma è anche un libro che traccia una strada: quella di poter portare avanti con la necessaria precisione ma anche con qualità estetica e cura del linguaggio un contenuto puramente divulgativo com’è lo studio di una specie animale nel suo habitat naturale.

Se fino a qualche anno fa era difficile trovare sceneggiature in ballon in grado di unire questi elementi sentiti forse distanti tra loro, da un po’ di tempo le cose stanno cambiando e Lupi ne è al momento l’esempio meglio riuscito a cui riferirsi!

Teste fiorite Consenso ai cookie con Real Cookie Banner