Siamo noi la storia

Sentivo il bisogno di far capire ai miei alunni perché la storia fosse tanto importante. E soprattutto che anche noi facciamo parte della storia. Magari, forse, non della “grande storia” ma sicuramente della manzoniana “piccola storia”.

Leggi il seguito

Uno come Antonio

Quanti ruoli può avere uno stesso bambino? Uno come Antonio… può essere figlio, nipote, cugino, fratello, ma anche attaccante, alunno, lettore, paziente, passeggero, attore e… beh… l’ultima non ve la dico. Leggetelo da voi…

Leggi il seguito

Il principe tigre

Da odio e rabbia nascono azioni crudeli e tremende che ne generano altre e altre ancora. Per porre fine alla sofferenza la soluzione non è uccidere ma donare. Donarsi.

Leggi il seguito

Lettere dello scoiattolo alla formica

Lettere dello scoiattolo alla formica… e non solo. Lettere così dirette da rasentare l’imbarazzo. In bilico tra l’assurdo e il provocatorio, eppure davvero sapienziali.

Leggi il seguito

Di qui non si passa!

Quando le regole vanno rispettate?
Quando è giusto far sentire la propria voce?
Quando il cambiamento è rivoluzionario in senso positivo?
Quando si segue la massa?
Quando le regole vengono imposte?
Quando le regole vengono condivise?
Quando e soprattutto perché talvolta le regole pur essendo condivise vengono infrante?

Leggi il seguito

Quando ai veneziani crebbe la coda

“C’era una volta”… Anche se assomiglia alle favole di una volta, questa è una storia vera! Che parla di Dogi, scope e leggende. Di luna e di befana. Di code. Di bambini. Di amicizia e di odio. Di amore. Di pepe. Di cose ferme e cose che camminano. Di comignoli, di canali, di gatti, di finestre, comari, cappelli e ciabattini. Di cose che… non vanno mai proprio dritte.

Leggi il seguito

La mela di Magritte

Già dalla copertina ci si accosta in tutto e per tutto al tema del Surrealismo.
Già dalla copertina si entra nella dimensione del sogno.
Ma, per la fantasia di un bambino, in tutto ciò non c’è nella di strano.
Un po’ come i bambini, Magritte combinava il mondo reale con quello della fantasia, sfidando gli osservatori a indovinare il significato dei suoi dipinti: “Tutto quello che vediamo – diceva – nasconde qualcos’altro”.

Leggi il seguito

La città che sussurrò

Se si dimentica il passato, si dimenticano anche gli errori del passato.
La storia ci permette di far tesoro di quanto accaduto nel prima per capire quello che siamo adesso e quello che potremo essere dopo.
Per un tema delicato, un albo fatto di sussurri… letto sottovoce. In punta di piedi.

Leggi il seguito

Passo davanti

Camminare! Uno dei più semplici, antichi e basilari schemi… passo dopo passo, anche nell’ottica metaforica dello sviluppo. La lunghezza del passo deve esser proporzionale alla lunghezza della gamba/zampa. Se troppo lungo compromette l’equilibrio. Ognuno poi cammina a modo suo: chi lentamente a passi ben distesi, chi velocemente con passetti piccoli, chi saltellando, chi “senza calpestare le righine”, chi per mano, chi davanti e chi dietro. Ma si può anche cambiare…

Leggi il seguito
Teste Fiorite